Back to Home

Presentazione-evento: “Zero Positivo” di Cristina Marginean Cocis alla Libreria Friuli

 

Totalmente coinvolta nella presentazione e nelle parole dell’autrice di “Zero Positivo”, nonché degli altri relatori presenti, ho avuto il piacere di partecipare attivamente a questo evento con una piccola esibizione musicale al violoncello.  Si tratta di una storia autentica e vera, romanzata, che ci fa vedere in che modo Cristina ha affrontato la profondità del suo essere, in un momento critico, che si trasforma in un grande spunto per tutti quelli che devono ancora capire da che parte andare.

È anche un bel esempio, il cammino di una donna che accoglie la sua femminilità, capace di tirare fuori la forza e la positività per superare indicibili difficoltà: quella forza e quella luce che dovremmo ricercare in ogni situazione. 

Per me è stato davvero bello poter essere presente col mio violoncello, nonostante sia difficile nella mia situazione dare un’immediata risposta al pubblico che mi chiede come faccio a suonare essendo priva di un senso, proprio quello con cui normalmente ascoltiamo la musica: l’udito. Forse proprio la nostra dimensione interiore è quella che ci può fornire una risposta: la musica viene fuori quando siamo in ascolto di noi stessi,  avvolti dal nostro profondo silenzio, quello di cui ha parlato anche Cristina.  Dalla sua salita nel dolore è scaturito il libro Zero Positivo, sorto proprio nel silenzio del frastuono che ha cambiato per sempre la sua vita.

Giulia Mazza

SONY DSClibreria-friuli-immagine-in-evidenza-zpSONY DSC

_dsc8901-1

 

Foto durante la presentazione alla Libreria FRIULI, scrigno dei sogni e prolungamento del salotto di casa per chi ama il mondo dei libri.